Search

Marry Crisi...mas!

Questo Natale non sarà tanto diverso dagli altri. Le ricerche, è vero, ci dicono che metà delle famiglie italiane spenderà meno in regali rispetto allo scorso anno, ma la differenza è solo del 2%. Quasi nulla. Si riducono, invece, i regali. Ogni famiglia ne acquisterà 6 a testa, uno in meno rispetto al Natale 2009. Gli italiani hanno imparato una cosa dalla crisi: selezionare gli affetti. Almeno quelli per cui vale la pena acquistare un regalo di Natale. E tenendo quasi costante il budget totale, se la matematica non è un opinione, ciascun pacchetto acquisterà - rispetto al 2009 - un valore maggiore.

Pochi ma buoni, quindi, i regali 2010 degli italiani. Che si indirizzeranno soprattutto su cibo, vini e capi di abbigliamento.

E l'iPad? E l'iPhone? E la Playstation? E la macchina per il caffè? E i profumi, i trucchi e i gioielli? Che sensa ha, allora, pubblicizzarli così tanto? Gli uomini di marketing hanno toppato ancora una volta? Secondo me no. E' che all'italiano medio conviene dire che la tredicesima andrà spesa per saldare i debiti, che i regali di Natale saranno solidali e che si punta a pacchetti dai contenuti più utili che futili...

Balle. E allora il via vai di gente tra un negozio e l'altro? E le buste griffate che vedo penzolare dalle mani guantate per il freddo? E la fila all'Apple Store?

Tendo a credere più a quello che vedo che a quello che leggo. E credo che questo Natale sarà come gli altri. Più o meno.

E tu cosa regalerai? E cosa riceverai?

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...