Search

Fenomenologia di un calippo e 'na bira


Due nomi che sono tutto un programma: Debora (da pronunciare con la doppia "b") e Romina... de Roma. Anzi... de Ostia.

Si, sono quelle del "calippo", della "bira", della "doccetta". Se ancora non le conoscete, YouTube vi verrà in soccorso offrendovi tanti spunti interessanti.

Ricostruiamo la vicenda e scopriamo qual è il segreto di questo successo estivo.

Tutto è nato con la famosa intervista di Sky sul litorale di Ostia. L'invato, se così possiamo chiamarlo, armato di microfono pone ai bagnanti le solite sciocche e stupide domande: "fa caldo?" "fa freddo?" "come ti proteggi dal caldo?" "come ti rinfreschi?". Insomma il nulla assoluto assurto a dignità di notizia, di "vox populi". A tal proposito mi chiedo dove siano le vecchie inchieste e le vecchie interviste popolari di Zavoli, Biagi e la vecchia scuola di giornalismo... Ma che volete fare? Viviamo un epoca in cui il caldo in agosto fa notizie e la neve a dicembre argomento di discussione parlamentare.


L'intervista potrebbe essere uno dei tanti girati da tagliare e non inserire nel servizio di Sky, se non fosse per lo scatto decisivo della "bira" (senza una "r"). Da lì il giornalista ha capito che le due ragazze avrebbero potuto offrire spettacolo. E allora, altro che servizio a bordo spiaggia, qua ci scappa il tormentone. Inquadratura a mano, un unico piano sequenza, ma la svolta sono i sottotitoli in italiano. Parodia e presa in giro del dialetto romano ostentato dalle ragazze.

Il video fa il giro di Internet, prima su YouTube e poi su Facebook. Nascono le parodie


e la canzone ufficiale del tormentone


a parte vari remix...

Il fenomeno monta in Rete, ma si traduce anche in un tormentone nazionale e internazionale. Il loro ritorno ad Ostia una settimana dopo l'intervista è una notizia tale da meritare un secondo servizio su Sky


Anche il Trio Medusa ospita negli studi di Roma di Radio Deejay gli autori del video "Ragazze ad Ostia", Nicola Veschi e Antonello Cavaliere di SkyTg24: poi tutti in strada per offrire agli ascoltatori un Calippo e bersi una 'bira e calippo'.


Le interviste fioccano e si prepara uno sbarco da dive nel mondo della tv...


Tutti pazzi per Debora e Romina, allora. Ma perchè? Credo si tratti del primo esempio italiano di tormentone televisivo e internettiano che si traduce in popolarità "offline". Un'intera nazione, così come quotidianamente accade in USA (dove il cagnolino X o l'idraulico Y diventano eroi per un giorno e fautori di mode e vezzi), si ritrova unita intorno al tormentone dell'estate, nato e artefatto prima sul piccolo schermo. Dove andremo a finire? Finchè dura...

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...